Era il 5 febbraio del 1959 quando veniva depositato lo statuto del Club più antico d’Italia dedicato ai veicoli storici, il CMAE, che lunedì ha festeggiato l’importante traguardo in occasione dell’annuale cena sociale. Presso il Molinetto Country Club di Cernusco sul Naviglio i soci, prima di tutto amici e amanti delle auto e moto d’epoca, si sono ritrovati per inaugurare una nuova stagione ricca di eventi e attività.
A fare gli onori di casa il Presidente del CMAE, Marco Galassi, che ha consegnato – e ricevuto a sua volta – le tessere di socio onorario a Renzo Ponzanelli, Presidente del Registro Italiano Porsche 356, e a Corrado Mosele, Direttore risorse umane, formazione e studi di Confcommercio Milano.

Nel corso della serata sono stati inoltre assegnati i trofei intitolati ad Arrigo Cocchetti, Campione italiano per vetture d’epoca nel 1980. Premiati i vincitori 2017 del Campionato sociale Squadra Corse CMAE, che si sono distinti a bordo delle proprie ammiraglie d’epoca – auto e moto – in diverse attività e gare di regolarità.
Il Premio Tenconi è stato invece assegnato a colui che nel corso della passata stagione si è dimostrato essere il più meritevole in una qualsiasi attività a favore del Club. Il premio è andato a Luca Grassi, un socio poco più che trentenne, responsabile della neonata sezione “Giovani” del Club, che in pochissimo tempo è riuscito a creare e sviluppare un progetto coinvolgente, con iniziative e nuove tipologie di raduni espressamente pensati e dedicati alle nuove leve del motorismo storico. In fondo, chi meglio dei giovani può rappresentare il “futuro del passato”?

Il Calendario manifestazioni 2018 del CMAE anche quest’anno vedrà i suoi numerosissimi soci, circa 1800, impegnati in tantissime occasioni: dalle semplici gite fuoriporta ai raduni culturali e enogastronomici, sempre con stile, a bordo dei veicoli più belli del Novecento; fino agli eventi con partecipazione come Novegro Automoto Collection, e ai classici defilé con protagoniste le vetture anteguerra, per finire poi in bellezza a ottobre insieme all’immancabile Trofeo Milano, giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione.

Per il nuovo anno sociale il CMAE ha deciso inoltre di agevolare le future iscrizioni lavorando su diversi fronti: eliminando il contributo di primo ingresso, innalzando a 35 anni la soglia massima per l’accesso alla sezione Giovani, e riducendo la quota di iscrizione famigliare da 35 a 10 euro.