Il Presidente Onorario dell’AISA – Associazione Italiana per la Storia dell’Automobile – sarà ospite nella sede del CMAE alle ore 19.00.

Nella prima conferenza dedicata al record assoluto di velocità – tenutasi lo scorso 20 gennaio – sono stati descritti gli enormi progressi compiuti dai primi tentativi di fine Ottocento al 1939. In quel periodo si è vissuto un cambiamento radicale nei motori, all’inizio elettrici e alla fine solo aeronautici, nell’aerodinamica del veicolo – dalle prime “intuizioni” a studi razionali –, nei tracciati utilizzati per il record e in tutti gli elementi necessari a stabilire un nuovo record.

Questa seconda conferenza illustrerà come nel secondo dopoguerra, dopo un periodo in cui i veicoli utilizzati si rifacevano a quelli precedenti il 1940, dagli anni Sessanta il record si sia “sdoppiato”. Da un lato sono apparsi veicoli con propulsione a getto, in grado di raggiungere velocità elevatissime, dall’altro alcuni progettisti hanno continuato a sviluppare veicoli con trazione sulle ruote. Ne sono quindi derivati due record distinti, per le rispettive categorie di veicoli.

L’incontro si concluderà con uno sguardo al futuro, descrivendo i veicoli che alcuni team stanno mettendo a punto per raggiungere traguardi ancora più alti. Il fascino della velocità e la passione che suscita non verranno mai meno!

Share This