Certificato di rilevanza storica e collezionistica

Il certificato di rilevanza storica sostituisce il “certificato delle caratteristiche tecniche”. È stato introdotto a partire dal 19 marzo 2010, necessario per la circolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico, in applicazione del decreto ministeriale 17 dicembre 2009, che a sua volta dava attuazione pratica a quanto sancito dall’articolo 60 del Codice della Strada.

Il certificato, rilasciato dai registri ASI, LANCIA, FIAT, ALFA ROMEO e FMI, è obbligatorio oltre che per la circolazione, per ottenere la re-immissione in circolazione dei veicoli di interesse storico e collezionistico precedentemente radiati, veicoli senza documenti, veicoli con targa estera e veicoli demoliti.

Ha la durata di 10 anni a partire dalla data di rilascio, quindi da rinnovare con una frequenza decennale o da aggiornare ogni cambio di proprietà della vettura, rivolgendosi al Club per l’aggiornamento del documento.

Rimane obbligatorio per la validità del CRS, il rinnovo annuale della tessera ASI.

Il CRS è indispensabile per richiedere sgravi fiscali e assicurativi per i veicoli con almeno 20 anni d’età, a partire dalla data di costruzione o di immatricolazione, regolarmente iscritti all’ASI e mantenuti in buone condizioni.

Resta obbligatoria la revisione periodica biennale.

Di seguito la modulistica per i SOLI VEICOLI CIRCOLANTI

Il modulo per la richiesta del CRS, è da compilare in tutte le sue parti e firmato, non sono accettate correzioni. E’ necessario, inoltre, inviare una scansione (non foto) del libretto di circolazione del veicolo.

la modulistica per i VEICOLI DA RE IMMATRICOLARE (veicoli radiati, veicoli senza targa o con targa estera), va ritirata in Segreteria.

Come da regolamento ASI, tutti i veicoli da certificare saranno visti direttamente dai commissari di Club che identificheranno il veicolo attraverso il controllo dei numeri di telaio e della validità dei documenti di circolazione.

I veicoli devono possedere caratteristiche di conservazione e/o essere in condizioni decorose, devono essere privi di danni visibili alla carrozzeria, senza presenza di ruggine, gli interni non devono presentare lesioni passanti dei rivestimenti o presentare danni da sporco, il colore e i tessuti della tappezzeria devono essere uguali in tutte le componenti del veicolo. Il veicolo deve essere presentato pulito in tutti i suoi elementi.

Il modulo di richiesta del CRS, prima di essere inviato in ASI, dovrà essere interamente compilato e corredato da fotografie, come da nostre indicazioni. L’invio della pratica all’ASI con l’approvazione dei nostri Commissari Tecnici Auto/Moto è subordinato all’esame del veicolo e all’insindacabile giudizio dei Commissari stessi.

I commissari visioneranno i veicoli nei giorni pubblicati nella sezione del nostro sito, Info&Servizi.