RICHIESTA CONGIUNTA PER LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI STORICI A MILANO

Ecco il messaggio del nostro presidente Marco Galassi, che insieme ad ASI, Automobile Club Milano, FMI e i Registri storici Alfa Romeo, FIAT e Lancia, si assume ancora una volta il prezioso impegno a tutela del motorismo storico e della circolazione delle nostre amate auto e moto d’epoca.

Il CMAE coordina con ASI e i Registri certificatori (ex Art. 60 C.dS) e ACIM un incontro con l’assessore Mobilità e Lavori pubblici del Comune di Milano, Marco Granelli.

L’incontro si è tenuto lunedì 13 gennaio u.s. in Comune e ha riguardato le nuove norme che regolamenteranno in futuro la circolazione dei veicoli storici all’interno di Area B (e Area C).

Al termine è stato sottoscritto da tutte le Associazioni e Registri presenti una richiesta congiunta che l’assessore Granelli si è impegnato a portare in Giunta.

Durante la riunione l’assessore ha presentato anche il progetto Move-In (progetto di Regione Lombardia) che, nella versione “Classic”, potrebbe essere calibrato per le specifiche esigenze di circolazione delle “storiche”.

 

Grazie dell’attenzione.

Marco Galassi

La volontà di tutte le istituzioni presenti è stata di quella di individuare e proporre della norme che permettano di:

– regolamentare equamente la circolazione monitorandola costantemente impedendone abusi ingiustificati

– verificare (e dimostrare) ciò che CMAE e ASI (con le altre associazioni collegate) sostengono già da anni, e cioè che i chilometri percorsi dai mezzi storici in un anno sono un quantitativo veramente minimo

– salvaguardare l’indotto economico rappresentato dal motorismo storico sia a livello regionale che nazionale

– concorrere alla conservazione di un patrimonio culturale e storico rappresentato dai nostri mezzi d’epoca che tutto il mondo ci invidia